Quanto costa aggiungere un codice ateco alla partita iva? Se hai già la partita iva e devi avviare una nuova attività, non devi aprire una nuova partita iva ma semplicemente fare una pratica di variazione in camera di commercio e comunicare la nuova attività all’Agenzia delle Entrate, Camera di Commercio ed eventualmente al Suap se previsto.

Come aggiungere un codice ateco

Se la partita iva è già aperta, per aggiungere un nuovo codice ateco bisogna fare una pratica telematica tramite il portale Starweb.

La pratica compilata e firmata digitalmente viene inviata in Camera di Commercio e poi smistata ai vari enti, Agenzia delle Entrate e Suap.

Quanto costa aggiungere un codice ateco

La risposta a questa domanda è dipende dal tipo di attività.

Un libero professionista, che non è quindi iscritto al Registro Imprese, non deve sostenere nessun costo. Deve semplicemente compilare l’apposito modello disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate e presentarlo allo sportello competente per territorio.

Un artigiano o un commerciante invece deve pagare bolli e diritti di segreteria (17,50 + 18 euro), inoltre se apre una nuova unità locale dovrà pagare altri 18 euro.

Se aggiungo un codice ateco pago l’Inps due volte?

La risposta è no. Ti iscrivi solo alla gestione previdenziale che corrisponde all’attività prevalente.

Se devi aggiungere un codice ateco, richiedi un preventivo.

CONTATTAMI