Per scaricare il 730 precompilato dei propri clienti, commercialisti e caf dovranno essere in possesso di un apposita delega. Infatti, in caso di controlli a campione da parte dell’Agenzia delle Entrate occorrerà avere tutte le carte in regola se non si vuole incorrere in sanzioni.

Il contribuente deve solo esprimere il consenso o meno allo scarico del 730 precompilato da parte del Caf. Al CAF devono poi essere inviati copia del mandato sottoscritto e del documento di riconoscimento.

Fac simile delega 730 precompilato

Con questo modello il contribuente delega il Centro di Assistenza Fiscale ______________ ad accedere alla propria dichiarazione dei redditi precompilata messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate

il sottoscritto

Codice Fiscale: _________________________________________________________________________
Cognome e Nome: _________________________________________________________________________
Luogo e Data di Nascita: _________________________________________________________________________
Residenza: _________________________________________________________________

CONFERISCE DELEGA

Al Centro di Assistenza Fiscale (CAF) ___________________________________________
Codice Fiscale: __________________ Numero di iscrizione all’Albo del CAF: ___________
Denominazione: CAF _________________________________
Codice Fiscale del Responsabile dell’Assistenza Fiscale del CAF: ____________________
Domicilio Fiscale: _________________________________________________________
ALL’ACCESSO E ALLA CONSULTAZIONE DELLA PROPRIA DICHIARAZIONE DEI REDDITI PRECOMPILATA E DEGLI ALTRI DATI CHE L’AGENZIA DELLE ENTRATE METTE A DISPOSIZIONE AI FINI DELLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE
RELATIVA ALL’ANNO D’IMPOSTA _____.

Luogo e data…………………………………………

Firma
(per esteso e leggibile)

                                                                            ………………………………………….

Si allega fotocopia del documento di identità del delegante.
La delega può essere revocata in ogni momento.

Annotazione delega 730 precompilato

Le deleghe devono essere annotate in un apposito registro, numerate e annotate, giornalmente, con indicazione dei seguenti dati:
– numero progressivo e data della delega;
– codice fiscale e dati anagrafici del contribuente delegante;
– estremi del documento di identità del delegante.

In caso di controlli a campione il professionista dovrà trasmettere i suddetti documenti, tramite posta elettronica certificata, entro 48 ore dalla richiesta.