imm.sequestrato_copia Un provvedimento cautelativo contro le possibili manovre di elusione di cartelle di pagamento del Fisco, è stato messo in atto di recente, quindi  anche liberandosi dei beni immobili,  non ci si libera più dei debiti, manovre elusive che non avranno più ragione d’essere poiché se avete debiti con il Fisco,  non vi salverete dal pagarli liberandovi del vostro patrimonio, “vendendo” case e proprietà al coniuge. Se anche al momento di un’ingiunzione di pagamento vi troverete in una condizione documentabile di nullatenenza, siete tenuti ugualmente a regolare le vostre pendenze in merito alle tasse.

Aggirare il problema di cartelle delle tasse troppo salate era molto semplice in passato, bastava poter dimostrare di non possedere più i beni che avevano generato la tassazione stessa e il debito decadeva, rimanendo congelato fino a tempi migliori; ora questo espediente non è più efficace poichè il Fisco non terrà conto della vostra situazione vera, presunta o procurata, ma esigerà ugualmente di essere liquidato senza perdere neppure un centesimo in tempi relativamente brevi.  Quindi pare inutile complicare la situazione con ulteriori passaggi di proprietà.