tasi delibere comunaliSi avvicina la data entro cui i comuni dovranno deliberare le aliquote da applicare al calcolo della Tasi.
Ad oggi meno della metà, esattamente 3.655 su 8.000 comuni, hanno stabilito le aliquote. Il resto dovrà farlo entro mercoledì 10 settembre 2014, per poi essere pubblicate on-line entro il 18 settembre 2014. Va precisato che molti di essi hanno già deciso le aliquote ma le delibere ancora non sono state pubblicate sul sito delle Finanze.
Possibile che molti comuni non riescano a deliberare in tempo utile. In questo caso si paga tutto a saldo con aliquota base dell’1 per mille. In questo malaugurato caso il contribuente si troverà a pagare più della vecchia Imu. Infatti i proprietari di prima casa con rendite catastali molto basse, in assenza di detrazioni, si troveranno a pagare un imposta che prima non versavano.

Le scadenze
Si possono verificare tre casi:
1) I contribuenti possessori di immobili situati nei Comuni che non hanno deliberato entro la fine dello scorso mese di maggio, e che lo faranno entro il prossimo 18 settembre 2014, dovranno versare la Tasi entro il 16 ottobre 2014.
2) Chi ha già versato l’acconto sulla base delle delibere pubblicate alla fine di maggio verserà a saldo entro il 16 dicembre 2014.
3) Infine, come detto in precedenza, in quei comuni che non riusciranno a deliberare entro il 10 settembre, i contribuenti verseranno in un’unica soluzione, entro il 16 dicembre 2014, con l’aliquota base dell’1 per mille.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy