Il contribuente non può pretendere la riduzione della TARSU, se il Regolamento comunale prevede solo la possibilità, non l’obbligo, di un abbattimento della tariffa fino a un massimo del 50% per le abitazioni a uso stagionale.

È questa la massima che emerge dalla sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Lecce numero 393/04/12 del 30 luglio 2012.

Nel caso in specie, la Commissione ha respinto il ricorso di un contribuente che chiedeva il parziale annullamento di una cartella emessa dal Comune ai fini TARSU del 2008. Per la ricorrente l’importo preteso non era dovuto, in quanto non risultava calcolata la riduzione del 50% prevista dal regolamento comunale in favore dei proprietari di immobili abitativi a uso stagionale. Non solo. La distanza tra l’abitazione e il cassonetto era superiore a 200 metri, pertanto si sarebbe dovuta applicare anche la riduzione all’uopo prevista. 

Il ricorso è stato respinto. La Commissione ha chiarito che l’abbattimento sino a un massimo del 50% della tariffa per le abitazioni a uso stagionale era stato stabilito dal Regolamento comunale soltanto laddove le condizioni economiche del piano di tariffa dell’anno lo avessero consentito. Pertanto la riduzione non andava letta in chiave di obbligo, ma di mera possibilità.

Analogamente senza fondamento è apparsa l’eccezione relativa alla distanza del cassonetto, visto che, nella fattispecie, l’abitazione è risultata a soli 198 metri.

Share →

4 Responses to TARSU riduzione del 50% per la casa estiva: è possibile chiederla? Non sempre

  1. Mario scrive:

    TARSU dovrebbe essere tassa dei rifiuti.Facendo a metri quadri si dimostra tassa non dei rifiuti,ma ancora un ladrocinio.Fanno pagare Tarsu per abitazioni isolate dove non ci sono neppure settori per la raccolta dell’immondizia.

    • Cristian Marra scrive:

      Concordo Mario, dovrebbero farla pagare in base ai componenti il nucleo familiare e non in base ai metri quadrati. Non sono i metri quadrati che producono i rifiuti ma le persone….

  2. Monica Half scrive:

    salve c'è qualcuno che mi può spiegare perchè devo pagare tasse sui rifiuti dato che il cassonetto più vicino alla mia casa è di 250 metri, e la strada che conduce alla mia abitazione è priva di asfalto e senza illuminazione ? Grazie

  3. Cristian Marra scrive:

    Buongiorno Monica,
    per quanto riguarda la riduzione del 50% della Tari (tassa rifiuti) deve rivolgersi all’ufficio tributi del suo comune. Bisogna vedere se il regolamento comunale prevede la riduzione perchè il cassonetto è posto ad una certa distanza dalla sua abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy