Finalmente è stato fatto un piccolo passo avanti per poter semplificare i rapporti che intercorrono tra l’Amministrazione pubblica e i cittadini. Stiamo parlando dell’iniziativa presa al gruppo Equitalia che ha voluto rendere più facile l’interazione tra cittadino e amministrazione aprendo lo Sportello Amico Imprese in altre città d’Italia.

Il nuovo servizio, a questo punto, sarà disponibile in ben 17 città italiane. Sembra proprio che il momento di assestamento avuto nel dicembre del 2013 da Equitalia sia finito e abbia portato come conseguenza l’apertura di nuovi centri di assistenza per tutti coloro che sono in possesso di partita IVA. Si tratta di un vero e proprio punto di incontro tra le richieste da parte di tutti gli enti creditori e le necessità dei contribuenti. Grazie a questo nuovo servizio l’agente di riscossione ha l’opportunità di garantire ai contribuenti una consulenza mirata in modo da poter valutare tutte le possibilità di fare pagamenti, sospendere delle procedure, rimandare rateizzazioni, usare strumenti normativi che possano favorirli e, infine, usufruire di eventuali compensazioni. Una novità molto importante che, fino ad ora, aveva avuto inizio solo in via del tutto sperimentale in 6 città d’Italia, ovvero Varese, Torino, Firenze, Roma, Bologna e Bari.

A confermare l’utilità di questo nuovo servizio ci ha pensato anche Benedetto Mineo. L’a.d di Equitalia infatti ha spiegato che l’apertura di questo nuovo servizio ha reso possibile la risoluzione di un gran numero di situazioni di particolare rilevanza. La fase sperimentale legata all’adozione di questo strumento, quindi, può essere considerata più che superata. Proprio per questi motivi si è deciso di favorire tutti i luoghi in cui sono presenti degli insediamenti produttivi, risolvendo il problema con l’apertura di nuovi sportelli in diverse città d’Italia. Il gruppo Equitalia, durante la giornata di ieri, ha anche diffuso un comunicato stampa in cui sono state rese note tutte le sedi in cui sarà presente lo Sportello Amico Imprese. Dal 16 giugno sarà presente nelle città di Trento, Bergamo, Padova, Lucca, Modena, Reggio Emilia e Lecce. A partire dal 1° luglio, invece, il nuovo servizio sarà attivo a Potenza e, infine, il 14 luglio lo Sportello Amico Imprese sarà fruibile anche nelle città di Treviso, Pordenone, Chieti e Pesaro. Oltre allo Sportello Amico Imprese, i contribuenti potranno servirsi anche dello Sportello Amico, presente dal 2012 in tutte le province d’Italia. Grazie a questo servizio è stato possibile gestire e aiutare più di 50 mila contribuenti in situazioni di particolare difficoltà.