diagnostico-spesometroLo scorso 25 ottobre 2013, l’Agenzia aveva provveduto, alla pubblicazione della procedura e dell’applicativo da utilizzare per appurare la corrispondenza del formato elettronico delle informazioni denominato programma di controllo diagnostico. La nuova versione pubblicata il 30 ottobre 2013: versione 1.0.1.

Da due giorni infatti è a disposizione sul sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo software che permette la compilazione della “comunicazione polivalente”, il modello che comprende le modalità di invio dei dati delle operazioni rilevanti per determinare l’Iva e il modulo di controllo per verificare la conformità e la validità dei file da trasmettere.

Ora tutte le software house devono aggiornare con le nuove specifiche tecniche i propri applicativi e inviare ai anche ai professionisti l’ulteriore aggiornamento; per i contribuenti che effettuano l’invio diretto, c’è il download del nuovo applicativo e del file diagnostico da scaricare.

E’ bene ricordare che la scadenza dello spesometro è imminente per le comunicazioni relative al 2012, il termine scade il prossimo 12 novembre per i contribuenti “mensili” Iva,  e al 21 novembre per tutti gli altri contribuenti con obbligo di  invio dati. In questi termini la proroga è più che mai necessaria; ed è stata richiesta dagli  Ordini territoriali e da numerose associazioni di categoria.