Proroga anche per il 2015 delle detrazioni fiscali per lavori di ristrutturazione e di risparmio energetico, rispettivamente del 50 e 65%.
Lo ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.

Attualmente è previsto che sui lavori di ristrutturazione la detrazione scenda dal 01 gennaio 2015 dal 50 al 40% e al 36% dal 2016.
Già con la legge di stabilità 2015 potrebbe arrivare la proroga ufficiale che consentirebbe quindi di godere delle medesime percentuali di detrazione previste per l’anno in corso.

I motivi di ciò sono sicuramente da ricercare negli effetti positivi che i bonus hanno saputo produrre. I dati parlano chiaro. Sono stati prodotti interventi per 27,5 miliardi di euro (+40% rispetto al 2012) dei quali 23,5 mld da investimenti in ristrutturazioni e 4 mld da lavori di riqualificazione energetica.

La proroga dovrebbe riguardare solo il 2015, mentre i ribassi ci saranno solo a partire dal 2016.
Non è chiaro ancora se la proroga riguarderà anche il bonus mobili.