Dal 01 gennaio scende ancora il tasso di interesse da applicare nel calcolo del ravvedimento operoso 2017. Vediamo quali sono le novità.

Tasso interesse ravvedimento operoso 2017

Come detto dal nuovo anno il tasso d’interesse scenderà allo 0,1%. E’ stato infatti pubblicato qualche giorno fa in Gazzetta Ufficiale il decreto che concede quindi uno sconto a tutti i contribuenti che sono in ritardo con i pagamenti.

Cosa cambia quindi in concreto?
Per esempio chi vuole regolarizzare un mancato versamento di tasse e imposte del 2016, calcolerà gli interessi al tasso dello 0,2% fino alla data del 31.12.2016; dal 01.01.2017 applicherà il nuovo tasso d’interesse dello 0,1%.
Ricordiamo che con il ravvedimento operoso il contribuente può regolarizzare il mancato versamento delle imposte alla scadenza, calcolando di sua spontanea volontà gli interessi e le sanzioni dovute per i giorni di ritardato pagamento. I giorni si calcolano partendo dal giorno successivo a quello della scadenza.

Non sempre si può far ricorso al ravvedimento operoso. Per sapere in quali casi è possibile trovi maggiori informazioni sul sito dell’Agenzia delle Entrate alla pagina: Ravvedimento operoso

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy