L’agenzia delle entrate fornisce alcuni chiarimenti in merito alle tempistiche di invio delle certificazioni uniche inerenti i lavoratori autonomi. Il termine per l’inoltro resta quello previsto per l’invio dei modelli 770/2015 semplificato e quindi il 31 luglio 2015.

Con la circolare n. 6/E del 2015 emessa dall’agenzia delle entrate per il primo anno di applicazione delle nuove certificazioni uniche si è fornita la facoltà di scegliere se inviare o meno nei termini di legge (entro il 9 marzo) le certificazioni che non sono rilevanti ai fini del modello 730 senza l’applicazione della sanzione prevista dall’articolo 4, comma 6 – quinques del Dpr 322 del 1998 (importo fissato a 100 euro per ogni certificazione unica).  Tuttavia non era stato fissato un termine entro il quale procedere all’adempimento senza aver incorrere nelle sanzioni. Al riguardo l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il termine di invio coincide con quello di presentazione del modello 770 semplificato (l’amministrazione non ha fornito comunque informazioni in merito alla possibilità di evitare l’invio di dati duplicati contenuti in certificazioni uniche e modello 770).

Riguardo alla duplicazione dei dati non è stato fornito alcun chiarimento e pertanto entro il 31 luglio sia le certificazioni uniche degli autonomi che il modello 770/2015 semplificato, adempimenti necessari al fine di evitare sanzioni.

Oltre alle certificazioni uniche l’agenzia delle entrate ha fornito ulteriori chiarimenti in relazione alle sanzioni applicabili in caso di errato invio del modello 730. Nel caso di invio prima del termine di scadenza del 730 integrativo senza il pagamento delle sanzioni per visto infedele. Al riguardo qualora si presenti una dichiarazione rettificativa entro il 10 Novembre per eleminare errori derivanti da un visto di conformità infedele, il consulente o Caf che trasmette la sanzione è tenuto al pagamento della sola sanzione ridotta di importo pari a quanto previsto dall’art. 13, comma 1, del D. Lgs. 472/97 (la sanzione non deve essere applicata qualora si trasmetta la dichiarazione rettifica entro il 7 luglio).

 

Guest post by www.fiscosemplice.com