Quando si emette fattura occorre verificare, oltre se addebitare o meno l’iva, se applicare o no la marca da bollo. Soffermiamoci su quest’ultimo aspetto e vediamo quando applicare la marca da bollo sulle fatture.
La marca da bollo, passata a 2 euro dal 26 giugno scorso, deve essere apposta sulle fatture di importo superiore a 77,47 euro. Normalmente non si applica sulle fatture soggette ad iva.

Quando applicare la marca da bollo da 2 euro?

Sintetizzando possiamarca-da-bollo-sulle-fatture-emessemo dire che si applica su:
• Le operazioni esenti art.10
• Le operazioni escluse art.15
• Le operazioni relative a trattati e accordi internazionali di cui all’art.72
• Le cessioni verso esportatori abituali di cui all’art.8 lett. c)
• Le fatture emesse dai contribuenti minimi e forfettari
• I servizi internazionali non connessi a beni in esportazione, ci sui all’art.9.
Le operazioni fuori campo IVA art.2, 3, 4, 8, 7-bis, 7-ter, 7-quater, 7-quinquies, 7-sexies, 7-septies scontano normalmente l’imposta di bollo, salvo i casi espressi di deroga (es. buste paga dipendenti).

Quando non va messa la marca da bollo sulle fatture

Non scontano l’imposta:
• Le operazioni assoggettate a IVA
• Le operazioni di reverse charge interno
• Le operazioni con IVA assolta in modalità speciale (es. editoria)
• Le cessioni comunitarie di merci
• Le esportazioni
• I servizi internazionali connessi all’esportazione di beni.

Può capitare di emettere fattura sia con importi soggetti ad IVA ed importi non soggetti. In questi casi la marca da bollo va applicata solo qualora gli importi non soggetti ad IVA siano superiori al limite fissato.
Ricordiamo che per comodità si può assolvere l’imposta di bollo anche in modalità virtuale. Bisognerà però in questo caso richiedere l’autorizzazione all’Agenzia delle Entrate.

Marca da bollo su fatture via mail

Spesso per comodità si preferisce inviare la fattura via email al cliente. Si pone in questo caso il problema dell’applicazione della marca da bollo. Una possibile soluzione è quella di applicare la marca da bollo sulla propria copia ed annotare sulla fattura da consegnare al cliente una dicitura del tipo: “Imposta di bollo assolta sulla fattura originale, con codice identificativo numero…”.

Share →

2 Responses to Quando applicare la marca da bollo sulle fatture

  1. Cludio Manganelli scrive:

    salve vorrei sapere se la marca da bollo va’ applicata subito all ‘emissione della fattura xche’ ne ho dimenticate un paio del 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy