ice e commerceLe poste Italiane e l’Agenzia ICE hanno sottoscritto a Roma l’accordo con il quale dare un nuovo slancio ai prodotti nazionali all’interno dei mercati esteri.

Più precisamente, l’intesa in questione si fonda sulla messa in atto di una piattaforma che integra una serie di servizi di shopping online, per l’appunto, a supporto del Made in Italy.

Va da sé che ciò che il progetto si propone di ottenere è un supporto alle piccole e alle medie imprese di tutta Italia che puntano a vendere all’estero anche mediante le risorse che propone l’e-commerce.

Per ciò che concerne i Servizi e-commerce per PMI, in base a quanto previsto dall’accordo che è stato sottoscritto anche da Postecom, la quale è una società del Gruppo e partner del progetto, e dal Gruppo di Lavoro della Micro, Piccola e Media Impresa, ogni singola impresa che si rivolge all’ICE avrà la possibilità di usufruire di una serie di servizi e-commerce.

Quest’ultimi, per l’appunto, sono mirati a rendere migliore la visibilità e la presenza commerciale all’estero, il tutto prendendo in dote una piattaforma di vendite online che si basano su condizioni economiche più vantaggiose e con investimenti maggiormente sostenibili. Questo è quanto ha tenuto a ribadire Massimo Sarmi, l’AD di Poste Italiane. Si tratta, in poche parole, di un Marketplace ideato per salvaguardare il Made in Italy.

Ad ogni modo, le imprese che decideranno di aderire al progetto avranno la possibilità di proporre i loro prodotti all’interno di un Marketplace multilingua. Quest’ultimo sarà dedicato non solo ai prodotti ma anche ai brand italiani e andrà ad integrarsi con ciascun e-commerce aziendale.

Tra le altre cose, v’è la previsione di servizi di spedizione e di pagamento di natura nazionale e internazionale assicurati dal Gruppo Poste Italiane in più di 200 paesi, con tracciabilità degli invii procedure doganali rese più semplici.

Quindi, ricapitolando la piattaforma in esame includerà i servizi di spedizione e di pagamento nazionali e internazionali permettendo alle imprese di utilizzare differenti sistemi di pagamento e di raggiungere potenziali clienti in oltre 200 Paesi, assicurando la completa tracciabilità di tutti gli invii e la semplificazione delle procedure relative alla dogana.

A tal proposito, Giuseppe Mazzarella, Presidente del Gruppo di Lavoro delle MPMI e Consigliere del CdA dell’Agenzia ICE, ha affermato che questo Marketplace darà uno slancio all’intero sistema digitale italiano a favore soprattutto delle micro e piccole aziende che potranno orientarsi ai mercati esteri come la Russia e la Cina.