L’Agenzia delle Entrate ha da poco pubblicato all’interno del suo portale web il modello unico PF2016 e le istruzioni per una corretta compilazione da parte dei soggetti obbligati alla suddetta presentazione fiscale. Ad esempio per gli aderenti al regime forfettario, è previsto un obbligo informativo sui dati esclusi dagli studi di settore nel quadro RS.

Il nuovo quadro RS per gli obblighi informativi sui dati esclusi dagli studi di settore

Il modello unico PF2016 deve essere presentato da tutte le persone fisiche per la determinazione delle imposte sui redditi del 2015 e in relazione a coloro che esercitano attività d’impresa o professionale, è prevista anche una ulteriore indicazione dei dati sulle proprie attività all’interno del quadro RS.

Si tratta, di un adempimento obbligatorio per tutti coloro che hanno aderito al regime forfettario e che non sono soggetti a differenza di un regime di partita Iva ordinario, agli adempimenti degli studi di settore.

Tuttavia, ai fini informativi tali soggetti devono inserire le principali informazioni sui redditi e con riferimento al numero di giornate retribuite, costi per l’acquisto di materie prime, per il godimento di beni di terzi o per il pagamento di compensi verso terzi a titolo di prestazioni per attività professionali e artistiche. Lo scopo, infatti, è comunque di raccogliere quante più informazioni sul profilo del professionista e sulla formazione dei relativi redditi.

Come compilare il quadro RS nel modello unico PF2016

Tutte le citate informazioni sugli obblighi formativi degli esercenti attività di impresa o libera professione e con una recente adesione al regime forfettario, dovranno essere inserite nel quadro RS del modello unico PF 2016 con una distinzione tra:

  • Codice fiscale e reddito, per i pagamenti eseguiti nei confronti dei relativi soggetti e per i quali non è previsto alcun obbligo di applicare una ritenuta alla fonte. Tali dati dovranno essere indicati a partire dal rigo RS371 al rigo RS373.
  • Dati più specifici per i soli esercenti attività d’impresa nel regime forfettario sul numero delle giornate retribuite ai dipendenti, il numero di mezzi di trasporto utilizzati, costi per l’acquisto di materie prime, costi per il godimento di beni di terzi come locazione dell’immobile o per l’acquisto di carburante. Tali dati dovranno essere indicati a partire dal rigo RS374 al rigo RS378.
  • Dati più specifici per gli esercenti attività di lavoro autonomo nel regime forfettario sul numero delle giornate retribuite ai dipendenti, sui compensi a terzi per prestazioni professionali e per consumi inerenti l’attività svolta (ad esempio per spese telefoniche). Tali dati dovranno essere indicati a partire dal rigo RS379 al rigo RS381.
Tagged with →  
Share →

One Response to Obblighi informativi per il regime forfettario nel quadro Rs del modello unico

  1. Claudio Giordani scrive:

    Non vale per chi prosegue in regime dei minimi veri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy