Del nuovo modello Isee 2015 ne abbiamo già parlato nei post dai titoli Isee 2015, ecco come richiederlo e ISEE: precompilato dal 2015. Ma ora ci sono delle novità, quindi torniamo sull’argomento.

La notizia è che il prossimo 17 novembre verrà pubblicato in Gazzetta Ufficiale il nuovo modello Isee 2015 e renderà pienamente operativa la riforma del nuovo indicatore della capacità economica equivalente che sarà quello ufficiale a partire dal primo gennaio. Ad annunciarlo è stato direttamente il ministro del Lavoro Giuliano Poletti.

Ricordiamo che con il nuovo Isee ci saranno anche diverse novità. La prima è il modello Mini, uno schema semplificato che dovrà essere utilizzato nei casi più comuni. In altre parole, consentirà di adeguare celermente il valore Isee in caso di perdita del posto di lavoro e non richiederà più alcune informazioni già in possesso dell’Inps (come ad esempio il reddito complessivo).

Un’altra novità importante riguarda le altre situazioni che prevedono delle dichiarazioni “a moduli”. Ovvero ciascun caso specifico avrà il suo modellino. Per esempio la richiesta di prestazioni socio-sanitarie, le prestazioni universitarie quando e così via.

«È un impegno che avevo preso in Parlamento il 2 ottobre scorso – ha affermato il ministro del lavoro delle Politiche Sociali – e che avevo già comunicato in incontri istituzionali con i responsabili delle politiche sociali delle Regioni e dell’ANCI sin da luglio».

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy