Dal 21 agosto 2013, è entrata in vigore la nuova  legge di conversione del decreto del fare n. 69 del 21 giugno 2013, che tramite le modifiche apportate all’art. 202 del codice della strada, dà ora la possibilità di pagare le multe stradali con uno sconto del 30% se il pagamento viene effettuato entro cinque giorni dalla contestazione o dalla notifica. Sospesa per ora invece la modalità di pagamento diretto agli agenti con carta di credito o bancomat; questo tipo di pagamento sarà ripristinato solo quando le  convenzioni tra organi di polizia con istituti bancari e le Poste italiane, saranno firmate.

Le nuove disposizioni per lo sconto pro-multe sono valide anche per tutte le sanzioni emesse prima del 21 agosto 2013 a patto però che si tenga conto del termine dei 5 giorni dalla data di contestazione o di notifica del verbale; è da sottolineare che se la scadenza è un giorno festivo, il pagamento  slitta al giorno successivo, con un bonus di giacenza di dieci giorni in caso di assenza certificata  del destinatario, quindi il calcolo dei 5 giorni utili al pagamento decorre dall’undicesimo giorno successivo alla data di spedizione.

Il pagamento può essere effettuato in contanti, presso la Sezione Polizia Stradale, con versamento sul conto corrente postale intestato alla medesima sezione, o con pagamento elettronico, ma solo nel caso di  veicolo immatricolato all’estero o dagli autotrasportatori. Le multe scontate devono essere pagate senza arrotondamenti e calcolando la riduzione solo sull’importo effettivo della sanzione e non sulle spese di accertamento e notifica.