Modello 730 precompilato, importi agli intermediari su tre scaglioni. La firma di approvazione sul decreto è ancora fresca ma un altro tassello si sta già componendo: è quello che riguarda l’aspetto dei compensi agli operatori che aiuteranno i contribuenti e l’Agenzia delle entrate a gestire le dichiarazioni precompilate online: consulenti del lavoro, caf e dottori commercialisti.

Attualmente, per ogni dichiarazione trasmessa, gli intermediari abilitati ricevono dallo stato 14 euro. Il dlgs sulle semplificazioni
fiscali prevede un apposito decreto per i nuovi compensi.
La parola sulle cifre spetterà al ministero dell’economia ma intanto l’Agenzia ha già fissato nel decreto i criteri su cui parametrare i compensi. Si passa dalla cifra omnicomprensiva dei 14 euro a un tariffario. Ci saranno infatti tre livelli di dichiarazioni da trasmettere a cui corrisponderanno tre tariffe:

– la prima è quella del modello 730 inviato senza modiche;

– la seconda è quello del 730 ritrasmesso ma con delle modifiche rispetto ai dati originariamente trasmessi dal fisco;

– l’ultima concerne l’invio di una dichiarazione con dei dati aggiuntivi rispetto a quelli in possesso dell’Agenzia delle entrate.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy