Dichiarazione_dei_Redditi_modello_730Modello 730 utilizzabile anche per chi è senza lavoro e non può contare sull’assistenza di un sostituto di imposta. Un recente emendamento approvato al decreto legge n. 69 del 2013, il decreto “del  fare”,  in commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera, rende utilizzabile il Modello 730 anche   per chi è senza lavoro e non ha l’assistenza di un sostituto di imposta.

L’emendamento rende ufficiale dal 2014 il mod. 730 in versione  utilizzabile anche da parte dei lavoratori dipendenti e degli “assimilati”, che al momento del conguaglio Irpef nella busta paga sono privi di un sostituto d’imposta. Nelle nuove disposizioni sono anche previste dal 2 al 30 settembre 2013, le presentazioni  per il mod 730 che chiude a credito, tramite un Caf o un professionista abilitato.

Il nuovo Emendamento permette alle persone  privi di sostituto di imposta, perchè disoccupate, di ricorrere al modello 730, gli ultimi emendamenti al decreto “del fare” contemplano  questa nuova possibilità dal prossimo anno.  l’Agenzia delle entrate dovrà emettere un apposito provvedimento che, una volta approvato in via definitiva  dal  decreto “del fare”, possa stabilire tempi e modalità di utilizzo del modello 730 da parte di tali soggetti per il 2013 e per il 2014.

Tagged with →  
Share →

One Response to Modello 730: anche per soggetti senza sostituto di imposta

  1. Simone scrive:

    Buongiorno,volevo avere se possibile un’informazione riguardante le detrazioni per ristrutturazioni e manutenzioni straordinarie in previsione del prossimo 730…
    Praticamente, avendo acquistato un appartamento e volendo fare delle modifiche (rifacimento completo del bagno senza modificare dimensioni e pareti e rivestimento pavimenti del soggiorno e cucina) e visto che la legge non è per niente chiara, volevo sapere se questi tipi di lavori possono rientrare nella manutenzione straordinaria con incentivi del 50%, e se l’incentivo del 50% sulll’acquisto di mobili è utilizzabile solo in caso di ristrutturazione o valeva anche per la manutenzione straordinaria. Oltretutto mi chiedevo se quest’ultimo incentivo comprendeva anche i mobili di stanze non interessate alla manutenzione straordinaria…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy