miglior-conto-corrente-giovani-risparmioTenendo conto dei risultati di alcune indagini, si sono verificate, soprattutto negli ultimi tempi, delle modifiche nelle politiche che vengono solitamente adottate dalle banche in riferimento ai conti correnti e, sotto certi aspetti, il settore è diventato sicuramente più competitivo. In questo modo, grazie all’evidente aumento della concorrenza, si può risparmiare fino a 180 euro effettuando un vero e proprio cambiamento di banca attraverso l’attivazione di un nuovo conto corrente.

Tutti coloro che cercano di risparmiare faranno sicuramente bene ad attivare un conto corrente a zero spese che anticipano un’operatività molto ampia, anche se la gestione è spesso online. Ma andiamo a scoprire i migliori conti correnti giovani.

Se si è giovani e si cerca un conto corrente vantaggioso e poco costoso, è consigliabile dare un’occhiata alle proposte di SosTariffe.it che offre delle offerte davvero imperdibili per i conti correnti rivolti ai giovani.

Anche il Conto CheBanca non è da meno. Non prevede un canone annuo e neanche un’imposta di bollo. Ma non solo. Prevede anche dei prelievi presso ATM di altre banche in modo completamente gratuito, anche all’estero, e bonifici illimitati senza alcun tipo di costo. Tutti i prelievi e i bonifici effettuati presso lo sportello, al contratto, hanno un costo di 3 euro.

Nel caso del Conto Corrente Fineco Giovani, invece, i bonifici sono quasi sempre gratuiti e non è previsto alcun canone mensile. Tutti i prelievi sono gratuiti se si effettuano presso gli ATM di altre banche. Il costo è di 2,96 euro, all’estero di 2,90 euro, se si preleva allo sportello. La ricarica della carta prepagata è completamente gratuita, anche se l’imposta di bollo di cifra pari a 34,20 euro è a carico del cliente.

Per quanto concerne il Conto BancoPosta Click, questo conto corrente proposto da Poste Italiane è rivolto a tutti coloro che desiderano avere un conto semplice, preferendo l’utilizzo esclusivo di canali alternativi allo sportello. Chi farà un conto corrente proposto da Poste Italiane, non dovrà pagare l’imposta di bolla che, quindi, è completamente gratuita. Stesso discorso vale anche per i bonifici effettuati online oppure per i prelievi allo sportello oppure presso gli ATM di altre banche. Se si è all’esterno il prelievo prevede una commissione di 1,75 euro mentre, se si vuole disporre di un bonifico allo sportello, il costo è di 2,50 euro. Nel caso in cui si vogliano registrare le operazioni il costo è di 1,75 euro.

Le offerte non mancano ed è consigliabile compararle tutte prima di scegliere quella che fa al caso proprio.

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy