iscrizione al viesUna ditta italiana, che non è iscritta al Vies, deve vendere una caldaia ad un privato residente in Croazia. La fattura sarà emessa con Iva al 22%.
In tal caso, la ditta italiana è obbligata ad iscriversi al Vies?

Considerato l’ingresso della Croazia nell’ambito dell’Unione Europea, la cessione dovrà essere effettuata con Iva considerato che la cessione viene effettuata in Italia (e quindi il bene non viene trasportato in Croazia prima di essere ceduto al privato, che avrebbe invece richiesto l’applicazione dell’Iva croata con apertura di una partita Iva in Croazia).
Si tenga presente che a nulla rileva l’iscrizione nella banca dati Vies, posto che in ogni caso l’operazione non si inquadra tra le cessioni intracomunitarie (l’acquirente è infatti un soggetto privato che acquista un bene diverso da una autovettura).