Irap: rimborso immediato senza intervento giuridicoLa Cassazione, ha previsto il rimborso automatico delle somme versate, e non dovute, dai lavoratori autonomi, nel caso di particolari requisiti. Basterà infatti la semplice richiesta dell’interessato e senza nessun intervento da parte del giudice, l’ufficio competente rimborserà l’intero importo dell’imposta versata erroneamente.

L’Agenzia delle Entrate si sta dimostrando più attenta e collaborativa nel valutare le domande di rimborso dell’IRAP presentate dai contribuenti; un grosso passo avanti considerato che in passato l’Agenzia non rispondeva alle istanze, invece ora sta concretamente riconoscendo il diritto alla restituzione delle somme.

Presentare l’istanza non ha costi aggiuntivi e l’Agenzia delle Entrate, che ora prende in considerazione tutte le domande ricevute, può disporre il rimborso in automatico in tempi brevi, malgrado vengano effettuati controlli e accertamenti, ovviamente più articolati e scrupolosi più le cifre da rimborsare sono elevate; la domanda di rimborso va sempre inoltrata perchè evita che il contribuente perda il diritto al rimborso per decorrenza del termine, potendo decidere successivamente se fare ricorso o non farlo.