La risposta è . Per la determinazione dell’imponibile IMU non si considerano le destinazioni di fatto, ma il classamento catastale.

Se il sottotetto, o la soffitta, ha una rendita propria ed è classificata catastalmente, ad esempio come C/2, questa viene considerata pertinenza dell’abitazione principale o della seconda casa, al di là dell’abitabilità. E quindi, sconta, l’aliquota di riferimento (agevolata od ordinaria).

Secondo la normativa, infatti: “per pertinenze dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate”.

Tagged with →  
Share →

3 Responses to IMU sottotetto o soffitta non abitabile: si deve pagare? La normativa di riferimento

  1. Luigi scrive:

    Buongiorno,
    avendo 2 fabbricati C/2 (sottotetto non abitabile e magazzino al piano terra) il mio commercialista mi dice che il sottotetto non può essere considerato pertinenza della prima casa, invece il magazzino si. A me converrebbe dichiarare il sottoetto come pertinenza perchè ha un valore maggiore rispetto al magazzino. Mi può aiutare?
    Grazie molte in anticipo.
    Buona giornata.
    Luigi

  2. Luigi scrive:

    Nessuno risponde?? L’IMU è in scadenza..
    Grazie
    Luigi

  3. ROX scrive:

    Salve io ho un sottotetto con garage pertinenza del primo, accatastate una C2 e il box C6 devo pagare l’imu?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy