Nella normativa che disciplina l’IMU prevede che l’agevolazione d’imposta sull’abitazione principale sia applicata solo se si rispetta il duplice requisito: dimora-residenza. Ovvero, che si ha la dimora abituale e la residenza anagrafica nell’immobile.

In altre parole, l’applicazione dell’aliquota IMU dello 0.4%, con le relative detrazioni, decorre dal momento in cui si ha residenza anagrafica e dimora abituale nella stessa casa.
Per il periodo scoperto, invece, si calcola l’IMU applicando l’aliquota ordinaria (0.76%). E la detrazione deve essere rapportata al periodo dell’anno in cui sono stati presenti entrambi i requisiti.

Quindi, esprimendo il calcolo in dodicesimi e considerando che il mese scatta quando si raggiungono i 15 giorni.