La Legge di Stabilità 2013 ha apportato alcune modifiche all’Imposta Municipale Unica, modiche che non riguardano la determinazione della base imponibile o la quantificazione dell’imposta. Il legislatore, in realtà, è intervenuto sulla gestione del versamento. Nello specifico, riguardo al soggetto destinatario dell’imposta. In parole povere: l’importo dovuto verrà versato per intero al Comune dov’è ubicato l’immobile (a esclusione dei fabbricati del gruppo catastale D).

Per quanto concerne la gestione dei versamenti, dovrebbe risultare più comoda rispetto allo scorso anno, considerando il fatto che scomparirà per la maggior parte degli immobili il meccanismo dell’art.13, co.11 del D.L. n.201/11, secondo il quale il contribuente doveva versare una quota pari alla metà dell’imposta calcolata con l’aliquota standard dello 0,76% (0,38%), indipendentemente da quale fosse l’aliquota definitivamente deliberata dal Comune.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy