Tra le novità apportate dalla Legge di Stabilità 2013, al comma 380 spicca la destinazione per i prossimi due anni (2013 e 2014) dell’intero gettito Imu ai Comuni con l’esclusione delle somme prelevate sugli immobili accatastati in categoria D, calcolate con un’aliquota base dello 0,76 %.

L’esclusiva spettanza dell’imposta a beneficio dei Comuni fa sì che venga soppressa la quota parte di imposta riservata all’erario.
Pertanto a partire dal 2013 e per l’anno successivo il gettito IMU di cui possono disporre i Comuni sarà di molto superiore rispetto al 2012. Per i contribuenti sarà quindi più facile versare l’imposta non essendo necessario scomporre il versamento tra Stato e Comune.

Continua a leggere su Fiscal Focus

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy