MILANO: SEDE E LOGO EQUITALIAUn sospiro di sollievo per tutti i proprietari di immobili, arrivano le facilitazioni in merito ai pagamenti dilazionati,  infatti è stata modificata a 50 mila euro la quota di soglia per pignoramenti delle case

Benvenuto quindi il “decreto del fare” con il quale i contribuenti hanno più strumenti di difesa da Equitalia. Il primo  passo è rendere possibile la tutela della propria abitazione, infatti la soglia di pignoramento è stata alzata a 50 mila euro, e non è applicabile il pignoramento se è in corso una rateizzazione, inoltre vi è una maggiore possibilità di gestire le rateazioni.

La novità più importante prevista dal  Governo ha alzato da 20 mila euro a 50 mila euro la soglia di importo per ottenere la rateazione automatica, abolendo l’obbligo di presentazione di documentazione che dimostri una situazione di difficoltà economica. Questa agevolazione è un traguardo importante perchè all’atto della richiesta di rateazione è possibile anche proporre un piano di dilazione a rate variabili e crescenti anziché a rate costanti come stabilito da sempre.

Superati i 50mila euro però ci sono delle variazioni; si può scegliere la rateazione solo dopo aver presentato l’ISEE,  le regole sono in questo caso più articolate e cioè: con il mancato pagamento di una sola rata non decade la dilazione, ma nel caso in cui non vengano versate due rate consecutive, si perde il beneficio del rateizzo e il debito dovrà venire pagato un’unica soluzione.

 

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy