730 precompilatoQuella che è stata approvata è una delega fiscale che autorizza il governo a riformare il sistema fiscale al fine di renderlo più giusto e limpido. Tra i votanti, 309 sono stati i si, 99 gli astenuti e zero i no. In poche parole, adesso il governo disporrà di un anno per stravolgere il sistema fiscale italiano, con la riformulazione di un regime tributario che preveda la messa in sicurezza nonchè l’aggiornamento di ciascun edificio e la detrazione degli scontrini per colpire gli evasori che non pagano le tasse.

Dunque, è stato sottoposto ad approvazione definitiva da parte del parlamento il disegno di delega fiscale. Questa approvazione, che giunge dopo un percorso non privo di ostacoli e di difficoltà, concerne il Modello 730, e non solo, che andrebbe a porsi come la novità più rilevante. Ma analizziamo nel dettaglio la delega fiscale.

Innanzitutto a rientrare non v’è solo la riforma del catasto che comporterà il passaggio dai vani ai metri quadri e l’opportunità di detrarre gli scontrini di natura fiscale dal 730 per rinforzare la battagli contro l’evasione fiscale, ma anche altre novità come, ad esempio, la compilazione della dichiarazione dei redditi, una questione che riguarda tutti i contribuenti.

A tal proposito, infatti, il modello 730 si potrebbe presentare già compilato, in questo modo si andrebbe ad apportare un aiuto concreto i contribuenti permettendo loro di compilare la dichiarazione dei redditi senza errori e dunque in maniera corretta. In particolar modo, la legge delega include la previsione che a casa di ciascun contribuente, in altre parole di circa 18 milioni lavoratori pubblici e pensionati, giunga la dichiarazione fiscale in questione precompilata.

In questo modo, insomma, si vuole rendere più agevole l’onere che pende su ogni singolo contribuente. Quest’ultimo, infatti, di solito resta in attesa della scadenza fiscale fissata per il mese di maggio per poter correggere gli eventuali errori o mancanze e compilare il 730 che sempre troppo spesso contiene, tra le numerose sezioni e quadri di cui si compone e le novità che ogni anno fare proprie, risulta essere sempre di difficile comprensione e di difficile compilazione.

In ultima analisi, sempre per ciò che concerne il Mod. 730 precompilato, è ovvio che si attende il rinvio ai decreti attuativi. Questi ultimi dovranno essere emanati dal Governo per fare in modo che la legge delega fiscale, finora presa in esame, con le sue varie novità tra cui anche quella del mod 730 precompilato, possa essere applicata.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy