Aprire una società a responsabilità limitata, comporta una serie di costi che è bene conoscere e valutare prima di avviare tutta la procedura burocratica. Sono presenti, infatti, sia costi iniziali specifici per la fase di solo avvio e sia costi da sostenere nel corso della gestione ordinaria.

Costi costituzione Srl

Le società a respocosti-commercialista-srlnsabilità limitata o più note anche come S.r.l., sono sottoposte ad un primo importante vincolo burocratico in fase di costituzione e relativo ad un obbligo di legge di capitale minimo di almeno 10.000 euro.

Superato questo primo scoglio si è pronti per la fase di costituzione presso un notaio e per la stipula di un atto notarile (con cifre in media richieste sotto i 1000 euro) e in cui dovranno essere messe per iscritto tutte le principali informazioni sulla società srl da costituire e sui suoi relativi soci. A tale atto, seguono anche una serie di bolli e diritti specifici per la costituzione di una Srl e di una più nota imposta di registro di 200 euro.

Le società a responsabilità limitata, inoltre, sono tenute a versare la tassa di concessione per la vidimazione dei libri sociali pari ad € 309,87. Quest’ultima, rientra anche nei costi di gestione che la Srl dovrà sostenere di anno in anno e in aggiunta ad un’altra spesa molto importante come il diritto annuale CCIAA e il deposito del bilancio.

Costi gestione Srl

Nelle società a responsabilità limitata, vige l’obbligo di eseguire diversi adempimenti burocratici in fase di gestione dell’attività e che richiedono fondamentale avere come figura di riferimento un commercialista che tenga traccia di tutte le più importanti scadenze. E’ importante per una Srl, infatti, provvedere non solo ai costi fissi come la tassa di vidimazione dei libri sociale, del diritto annuale alla CCIAA e del deposito del bilancio, ma anche di provvedere a:

  • Calcolo dell’Ires sul totale del reddito prodotto e relativo pagamento alle scadenze previste per legge.
  • Calcolo dell’Irap sul valore aggiunto e relativo pagamento alle scadenze previste per legge.
  • Registrazione di tutte le fatture emesse e ricevute durante l’anno fiscale.
  • Elaborazione delle buste paghe nei confronti dei dipendenti della Srl.
  • Pagamento di eventuali contributi previdenziali, laddove il socio è considerato a tutti gli effetti come lavoratore autonomo e non sottoposto ad inquadramento di lavoro dipendente. In tale caso l’iscrizione dovrà essere eseguita presso la gestione commercianti.

Se vuoi ricevere un nostro preventivo per la gestione della tua Srl contattami.

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy