conto-gse-termico-requisitiLa Legge di Stabilità è intervenuta sul bonus termico per il prossimo 2016, con importanti modifiche circa le modalità di presentazione e le categorie che hanno diritto ad un incentivo pari al 40% delle spese sostenute per il miglioramento dell’efficienza energetica.

Chi può accedere al bonus termico 2016?

Il bonus termico è un provvedimento creato con uno specifico Decreto Ministeriale del 2012, al fine di dare una spinta maggiore al tema dell’efficienza energetica e al suo miglioramento, grazie alla presenza di interessanti incentivi. Ed è a tal proposito, che la nuova Legge di Stabilità ha deciso di confermare tali incentivi anche per il 2016, definendo requisiti e modalità per la presentazione della domanda con sistemi più semplici ed immediati.

Possono accedere al bonus termico per il 2016, sia le amministrazioni pubbliche e sia i privati (intesi sia come persone fisiche e giuridiche e sia da parte dei condomini) purché siano state sostenute delle spese specifiche per la realizzazione degli interventi atti al miglioramento dell’efficienza energetica. A titolo indicativo e con riferimento al contenuto principale del Decreto Ministeriale del 2012, ecco i principali interventi confermati e compresi nel bonus termico:

  • Interventi per favorire un incremento dell’efficienza energetica, come nel caso di installazione di sistemi di schermatura solare, sostituzione di vecchi impianti di climatizzazione con impianti più efficienti, sostituzione di serramenti.
  • Interventi per l’installazione di impianti specifici per l’utilizzo di fonti rinnovabili e la produzione di energia termica, come nel caso di sostituzione di vecchi impianti di climatizzazione invernale con i suddetti e nuovi impianti.

Come presentare la domanda al bonus termico 2016?

Laddove siano presenti i requisiti sui beneficiari e la presenza di spese specifiche per il miglioramento dell’efficienza energetica, sarà possibile accedere ad un incentivo pari al 40% delle spese sostenute a tale scopo mediante:

  • La presentazione diretta della domanda sul portale web della Gse entro il termine massimo di 60 giorni dal termine dei lavori e allegando ogni utile informazione sull’intervento eseguito in materia di miglioramento dell’efficienza energetica e per i quali è possibile ottenere il nuovo bonus termico.
  • La prenotazione dell’incentivo sempre sul portale web della Gse, laddove non siano stati ancora completati i lavori, da parte delle sole Pubbliche Amministrazioni. E’ inoltre richiesta una volta accettata la suddetta prenotazione, di presentare una dichiarazione sostitutiva sulla data di inizio dei lavori entro il termine massimo di 60 giorni.

Nel caso di persone diverse dalla Pubblica Amministrazione, ossia di persone fisiche, giuridiche o condomini, è possibile attivare solo la prima modalità di presentazione diretta sul portale web Gse, con la compilazione della domanda entro il termine massimo di 60 giorni dalla fine dei lavori e con ogni utile riferimento sull’intervento eseguito per il miglioramento dell’efficienza energetica.

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy