consulenza-fiscale-online-gratuitaDevi avviare un’attività d’impresa o lavoro autonomo? Hai bisogno di conoscere quali sono i costi e gli adempimenti per l’avvio dell’attività? Sapere se puoi accedere a finanziamenti a fondo perduto?
Il nostro servizio di consulenza fiscale online è totalmente gratuita. Crediamo che ciò sia il nostro punto di forza, in modo da offrire ai visitatori del sito tutte le informazioni di carattere fiscale, tributario, del lavoro sullo start-up di impresa. Conoscere qual è la forma d’impresa più adatta alle proprie esigenze (impresa individuale, società di persone, società di capitali).

Contattaci pure via email, attraverso il modulo contatti oppure lascia un commento qui sotto.
In genere entro 48 ore dalla tua richiesta riceverai gratuitamente tutte le informazioni richieste e se lo desideri un preventivo per la gestione della contabilità.

Share →

6 Responses to Consulenza fiscale online gratuita

  1. mario lanza scrive:

    un distributore di carburate (regime speciale iva) versa l’iva del IV trimestre il 16 febbraio e non in dichiarazione, tale iva è rateizzabile???

  2. Cristian Marra scrive:

    Non è rateizzabile.

  3. Nicola scrive:

    Salve, vorrei aprire un attività di parrucchiere a Gallarate, esaminando un locale di 60 mq.
    Ho 30 anni e sono dipendente presso un altro datore. Vorrei conoscere se posso accedere a qualche fondo per la mia zona e sapere tutti gli adempimenti che devo far fronte .
    Cordiali saluti a presto.

    • Cristian Marra scrive:

      Buongiorno,
      innanzitutto occorre verificare il possesso dei requisiti di seguito elencati:

      a) frequenza di un apposito corso di qualificazione della durata di 2 anni seguito da un corso di specializzazione, ovvero da un periodo di inserimento
      della durata di un anno presso un’impresa di acconciatore, da effettuarsi nell’arco di due anni e superamento di un apposito esame teorico-pratico.

      b) Titolarità di un esercizio di barbiere iscritto all’albo delle imprese artigiane e frequenza di un apposito corso di riqualificazione.

      c) Esperienza professionale conseguita presso imprese di acconciatura in qualità di dipendente qualificato, familiare collaboratore o socio partecipante
      al lavoro con un periodo lavorativo a tempo pieno di tre anni, da effettuare nell’arco di cinque anni, e dallo svolgimento di un apposito corso di
      formazione teorica.

      Gli adempimenti da effettuare sono:
      1) Presentazione SCIA in Comune;
      2) Apertura partita iva;
      3) Iscrizione Registro Imprese (albo artigiani). L’iscrizione all’albo artigiani è incompatibile con la posizione da dipendente full-time;
      4) Iscrizione Inps e Inail

  4. Cristina scrive:

    Salve,
    sono un’insegnante di religione cattolica con un contratto annuale di 22.50/25 (80%).
    Vorrei poter lavorare in uno studio di pedagogia come pedagogista.
    Qual è la soluzione per me oltre aprire la partita iva?
    Posso pensare alla ricevuta d’acconto?
    Esiste una partita iva speciale per insegnanti?
    Grazie

    • Cristian Marra scrive:

      Buongiorno,
      se le consulenze sono occasionali, sporadiche (massimo 30 giorni e inferiori a 5.000€ annui), può emettere ricevuta di prestazione occasionale che poi
      dichiarerà nella sua dichiarazione dei redditi.
      L’alternativa è l’apertura della partita iva. Esiste il nuovo regime dei minimi (forfetario), ma occorre capire se ne ha i requisiti per aderire.
      Infatti, se ha redditi da dipendente maggiori di 20mila euro, non può usufruirne.
      In questo regime la tassazione sarebbe fissa (15%), oltre ai contributi previdenziali che dovrebbe comunque versare sui redditi da p. iva (circa 20%).

      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy