Pensionati e lavoratori che nel 2014 hanno percepito una prestazione di sostegno dall’Inps possono scaricare la certificazione unica direttamente dal sito dell’Istituto. Lo ricordano Inps ed Entrate, che forniscono le istruzioni per la documentazione necessaria per il 730 precompilato.

Come richiedere la Certificazione Unica 2015 INPS
Chi opta per il metodo fai-da-te, infatti, dovrà munirsi dei codici di accesso al portale dell’Inps. Il Pin, composto da otto caratteri, si può richiedere presso gli sportelli delle sedi Inps; via internet attraverso il link “Pin online”; oppure tramite il contat center Inps (803164).
Una volta ottenuto il Pin, il pensionato o lavoratore possono scaricare la certificazione unica collegandosi al link “Servizi al cittadino” presente nella home page del portale Inps.
Il Pin rilasciato dalle sedi Inps è di tipo dispositivo (ossia consente anche di richiedere prestazioni e i benefici economici): per ottenerlo è necessario compilare e consegnare allo sportello il modulo di richiesta, presentando un documento di identità. Il Pin che viene consegnato dall’operatore (in busta chiusa) è immediatamente attivo.
Chi, invece, richiede il codice online o attraverso il contact center otterrà un Pin ordinario, che consente solo di fruire dei servizi di consultazione di dati relativi alla propria posizione contributiva e accedendo ai servizi online del portale Inps.
L’agenzia delle Entrate ricorda, in un comunicato, che chi non è dotato di Pin può richiedere la certificazione unica 2015 a costo zero presso i patronati, presso i Caf o gli altri intermediari abilitati. Grazie a un accordo tra Inps e Consulta nazionale dei Caf, tutti i Caf che appartengono alla Consulta offrono gratuitamente la possibilità di ottenere la certificazione unica.
In vista dell’appuntamento del 15 aprile, data a partire dalla quale è possibile scaricare il 730 precompilato dal sito delle Entrate, l’Agenzia ha potenziato l’assistenza sia multimediale che tradizionale. Sul versante multimediale, l’Agenzia ha realizzato un video-tutorial (disponibile su You Tube) e un sito che contiene tutte le istruzioni per scaricare e controllare la propria precompilata. L’assistenza viaggerà anche sul social network Twitter: il profilo istituzionale delle Entrate, in occasiona della nuova dichiarazione, aprirà delle finestre di dialogo con i contribuenti. Sul fronte dell’assistenza tradizionale, invece, le Entrate potenziano i canali dedicati ai contribuenti che chiedono informazioni e supporto. In particolare, in vista del 15 aprile, saranno progressivamente attivate una linea dedicata sul canale di risposta scritta web mail, una linea telefonica nell’ambito dei servizio di assistenza al numero 848.800.444, che si aggiungono all’assistenza fornita dagli uffici territoriale con o senza appuntamento.
Chi avrà bisogno si assistenza specifica su alcuni dati presenti nel modello 730, inoltre, potrà prenotare un appuntamento per il servizio dichiarazione 730 precompilata.