compilazione-uniemens-scelta-tfrE’ partita in Italia la sperimentazione del Tfr in busta paga, con la possibilità per il dipendente di richiedere da aprile 2015 al 30 giugno 2018 tale possibilità. In pratica ogni mese sarà possibile ricevere nella propria busta paga una quota del Tfr maturato fino alla data ultima della sperimentazione del 2018.

In cosa consiste la quota maturanda del trattamento di fine rapporto (Qu.I.R.)

Qu.I.R. questo il nome della quota maturanda del trattamento di fine rapporto, richiede la compilazione di un apposito modello per garantire la monetizzazione del Tfr nella busta paga. E’ importante però considerare innanzitutto tre aspetti:

  • Per il lavoratore privato è necessario essere in servizio da almeno sei mesi
  • La richiesta può essere attivata da Aprile 2015 fino al 30 giugno 2018 (ossia nella fase di sperimentazione del buon esito della nuova possibilità prevista)
  • Nel caso di conferma della suddetta scelta, bisognerà comunque attendere la naturale scadenza del 2018 e non sarà possibile tornare alla situazione di non inserimento del T.F.R. in busta paga.

L’integrazione del modello UniEmens per l’inserimento del Tfr in busta paga

L’Inps è intervenuta sulla fase di inserimento del Tfr in busta paga, integrando il modello UniEmens con i nuovi dati e per i dipendenti che hanno già inviato il modello Qu.I.R. (quota maturanda del trattamento di fine rapporto).

In questo caso scatterà un differente meccanismo per il primo periodo di paga utile e la nuova erogazione della quota T.F.R.  che potrà partire subito dal primo maggio (nel caso in cui il datore di lavoro non abbia richiesto un finanziamento garantito). Viceversa se il datore di lavoro ha avanzato una richiesta di finanziamento garantito, la suddetta erogazione sarà possibile da Agosto 2015.

 Come compilare l’UniEmens per la quota maturanda del Tfr

L’UniEmens deve essere compilato nella nuova sezione “Gestione TFR” per l’accredito in busta paga della quota maturata al lavoratore, con una particolare attenzione verso i dati relativi “alla destinazione del TFR”, “al mese TFR” e al “RecBaseCalcCredito2012”.

Nel primo caso ad esempio è necessario compilare tutte le informazioni su:tipo scelta, data scelta, profilo lavoratore, scelta dest. Mentre nel secondo caso saranno presenti informazioni su: base calcolo T.F.R.,  Base Calcolo prev compl, mese tesoreria, mese fondiinps e misure compensative. E’ importante inoltre inserire i seguenti dati:

  • IQ in tipo scelta, per i lavoratori che decidono di richiedere la Qu.I.R.
  • Data di presentazione dell’istanza da parte del lavoratore, da eseguire tassativamente nel mese di avvio della maturazione della Qu.I.R.
  • Carattere S su “schedaQuir” in “sceltadest”.
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy