Chiusura partita iva retroattiva. Un professionista ha aperto partita iva nel 2003. Nel 2006 emette l’ultima fattura di vendita e presenta l’ultima dichiarazione dei redditi, Unico PF 2007.
Dal 2007 non svolge più l’attività, non ha nessuna fattura di acquisto e di vendita ma non provvede a chiudere la partita Iva, che risulta ad oggi ancora attiva.
E’ possibile chiudere la partita Iva retroattivamente alla data del 31 dicembre 2006 e se si, si chiede quali siano le sanzioni da pagare?

Chiusura partita iva retroattiva

Nel caso di specie chiusura-partita-iva-retroattivanon è più possibile procedere al ravvedimento operoso, considerato che è decorso un anno dai 30 giorni a disposizione per la chiusura della partita Iva.
Ciò comporta il fatto che è certamente possibile effettuare una comunicazione tardiva (anche fin dal 2006), ma ad essa l’ufficio applicherà la sanzione piena di 516 euro (che sarà possibile ridurre a 1/3 ed effettuare il pagamento nei 60 giorni successivi alla sua irrogazione).
Non vi sono alternative (se non attendere la possibile introduzione di un’altra sanatoria, come spesso avvenuto in passato).

Se anche tu ti trovi nella medesima situazione del nostro lettore contattami ,valuteremo insieme se anche nel tuo caso è possibile chiudere retroattivamente la tua partita iva, effettuare la cancellazione della posizione Inps, Inail e Camera di Commercio.

Share →

10 Responses to Chiusura partita iva retroattiva, è possibile?

  1. Davide ha detto:

    Buonasera,
    nel 2007 ho aperto un’attività commerciale, per dimenticanza ho poi lasciato aperta la partita iva che non ho più usato e che ho chiuso nel 2013,l’Inps continua ad inviarmi cartelle da pagare.
    E’ possibile richiedere la chiusura retroattiva ed evitare di pagare inutilmente?
    La ringrazio
    Cordiali saluti

    • Cristian Marra ha detto:

      Buongiorno
      purtroppo avendo chiuso la partita iva nel 2013 i contributi inps del periodo 2007-2013 sono dovuti.
      Per il periodo successivo 2013 ad oggi può richiedere la cancellazione retroattiva. Vada alla sede Inps di competenza portando con se il certificato di cessazione partita iva.
      Saluti

  2. Antonio ha detto:

    Egr. Dott., anche nel mio caso o lasciato “dormire” una partita iva mai usata. Ho ricevuto comunicazione dall’Agenzia delle Entrate di chiusura d’ufficio con obbligo di pagamento sanzione fino a euro 516. Mi chiedevo se con il nuovo decreto approvato lo scorso mese dovrò comunque pagare la sanzione visto che sarà effettivo, se ho capito bene, dall’1.01.2017 e se sarò tenuto a presentare eventuale modulistica di chiusura partita iva. La ringrazio per la gentile risposta. A. Papalia

    • Cristian Marra ha detto:

      Buongiorno Antonio,
      deve pagare la sanzione. La partita iva verrà poi chiusa d’ufficio senza presentare nessuna richiesta.
      Saluti

  3. Luigi ha detto:

    Salve, ho aperto una Partita iva regime minimi come fattorino nell’aprile del 2014 e a marzo 2015 ho emesso l’ultima fattura perchè ho perso il lavoro e quindi è inattiva da marzo 2015.Come faccio per chiuderla adesso devo aspettare che viene chiusa d’ufficio o posso mettere sul modello AA9/12 la chiusura in data marzo 2015?La ringrazio calorosamente non so che fare sono disoccupato e non ci capisco molto.Grazie

    • Cristian Marra ha detto:

      Buongiorno
      può fare la chiusura retroattiva, non aspetti la comunicazione dell’Agenzia Entrate.
      E’ iscritto anche in camera di commercio? In questo caso deve fare la pratica in via telematica.

  4. ilario catalano ha detto:

    buonasera volevo delle informazioni..ho aperto una p.iva ditta individuale per compravendita di auto..la p.iva è stata aperta il 27.10.2015 principalmente perchè ho richiesto un finanziamento con artigiancassa microcredito…a luglio 2016 ho avuto esito negativo della pratica e visto che la ditta non è mai entrata in funzione proprio perche il motivo principale era codesto e da li a poco il mio consulente avrebbe provveduto alla chiusura iva…il giorno 12.9.2016 la Guardia di finanza constatava che all’ indirizzo della presunta attività non risultava esserci nulla..quindi facendo la comunicazione all’ agenzia dell’entrate quest ultima provvedeva a sanzionarmi con art 35 Dpr 633/72 (mancata comunicazione chiusura)..però il giorno 14.9.2016 il mio consulente ha provveduto lui stesso alla chiusura p.iva con data retroattiva di giorni 30..chiedo se pur avendo chiuso io la p.iva ed essendo stata confermata con successo telematicamente dalla stessa agenzia,io posso far ricorso a questa sanzione oppure no

  5. tunde ha detto:

    buongiorno nel 2011 ho aperto una ditta individuale per prendere 2 supermercati in affitto d azienda poi abbiamo chiuso dopo 5 mesi e la commercialista mi aveva detto che pensava lei alla chiusura oggi sono disoccupata e facendo domanda per la mobilita mi trovo che non me la danno causa partita iva aperta come posso fare la ringrazio per la sua cortese attenzione

  6. Cinzia ha detto:

    Salve,
    volevo sapere è possibile modificare la data di chiusura della p.iva?
    Erroneamente ho comunicato al mio commercialista la data sbagliata, mentre avevo necessità venisse chiusa con data sei mesi prima.
    Premetto che non ci sono modifiche reddituali.
    Grazie mille.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy