Skip to main content Skip to search
Il tuo commercialista specializzato nell'e-commerce
Chiamaci senza impegno: telefono 0985-040130

Archives for Partita IVA

Aprire partita iva come traduttore

Sei un traduttore e vuoi metterti in regola con il fisco e non sai cosa fare? Oggi ti spiego quali sono gli adempimenti fiscali per aprire partita iva come traduttore, i costi a cui vai incontro.

Aprire partita iva come traduttore

I traduttori appartaprire partita iva come traduttoreengono a quella categoria di liberi professionisti senza cassa di appartenenza. Si tratta di un’attività libera, per esercitarla non sono richiesti requisiti specifici.

L’apertura della partita iva come traduttore non comporta il sostenimento di costi fissi se non il compenso da pagare al commercialista per la pratica.

Se vuoi ricevere un preventivo per la pratica di avvio attività e tenuta della contabilità o semplicemente una prima consulenza gratuita contattami pure.

Il codice attività è 74.30.00 – traduzione e interpretariato e per i liberi professionisti non c’è l’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio.

Contributi Inps traduttori

Chi esercita l’attività di traduttore ha l’obbligo di iscriversi alla gestione separata Inps. I contributi da versare sono calcolati sul reddito, senza nessun importo fisso. L’aliquota contributiva è del 25%. I contributi si versano mediante modello f24 alle stesse scadenze delle imposte sui redditi, quindi 16 giugno per il versamento del saldo più I acconto (con la possibilità di rateizzazione mensile) e 30 novembre per il II acconto.

Regime fiscale traduttori

Attualmente l’unico regime fiscale agevolato è il regime forfettario che consente di pagare un imposta fissa del 5%. Non ci sono vincoli di tempo e quindi fino a quando rispetti i requisiti puoi rimanere nel suddetto regime.

Read more

Aprire partita iva come operatore socio sanitario (OSS)

Hai deciso di aprire partita iva come operatore socio sanitario? Vediamo quali sono i costi, i contributi inps da pagare, gli adempimenti fiscali.

Apertura partita iva OSS

Aprire partita iva come operatore socio sanitarioMettersi in proprio come OSS comporta l’apertura della partita iva. E’ un’operazione questa molto semplice. Basta rivolgersi ad un commercialista che richiederà per te in via telematica la partita iva all’Agenzia delle Entrate.

Il codice attività è il 96.09.09 (Altre attività di servizi per la persona).

Annualmente nel mese di giugno dovrai presentare la dichiarazione dei redditi. Pagherai le imposte in base al reddito che avrai conseguito e al regime fiscale che hai scelto in fase di apertura della partita iva.

Come potrai bene capire la scelta del regime fiscale è molto importante. Se hai bisogno di una consulenza gratuita contattami prima di avviare l’attività. Valuteremo insieme qual è la scelta migliore in base alla tua situazione.

Cosa serve per aprire partita iva

Servono i tuoi dati anagrafici, nome e cognome, codice fiscale, indirizzo di residenza e un tuo documento di identità.

Contributi Inps OSS

L’apertura della partita iva comporta la necessità di avere anche una copertura previdenziale. Dovrai pertanto iscriverti alla gestione separata Inps.

L’aliquota contributiva è del 25%. I contributi vengono calcolati sul reddito e versati in dichiarazione dei redditi con il modello f24.

Read more

Quanto tempo ci vuole per aprire partita iva?

Capita spesso che i potenziali clienti oltre a chiedermi i costi per aprire la partita iva mi chiedono anche quanto tempo ci vuole per aprire partita iva.

Quanto tempo ci vuole per aprire partita iva?quanto tempo ci vuole per aprire partita iva

Facciamo una distinzione tra apertura partita iva per freelance con iscrizione ad una cassa di previdenza (per esempio la gestione separata) e apertura di attività che richiede l’iscrizione in Camera di Commercio.

Partita iva senza iscrizione camera di commercio

Nel caso di apertura partita iva per liberi professionisti i tempi sono molto celeri. Circa un’ora e il certificato di attribuzione della partita iva è già disponibile perché rilasciato dal sistema automatizzato dell’Agenzia delle Entrate.

Partita iva e iscrizione camera di commercio

Nel caso di apertura di attività che richiede anche l’iscrizione al Registro Imprese i tempi sono un po più lunghi, ma sempre nell’arco della giornata, si riesce ad ottenere il numero di partita iva.

In questo caso la pratica è più complessa perché per esempio, se si tratta di attività commerciale, occorre anche presentare la Scia (segnalazione certificata di inizio attività) in comune.

I tempi di lavorazione della pratica dipendono dalla Camera di Commercio. Mi è capitato di pratiche evase in un paio di giorni e pratiche ferme anche oltre un mese.

Ad ogni modo possiamo concludere che i tempi per aprire la partita iva sono brevi e inoltre le ricevute e il certificato di attribuzione partita iva bastano per iniziare l’attività.

Se devi aprire la partita iva contattami per un preventivo gratuito. Lo Studio Commerciale Online offre i suoi servizi anche a distanza.

Read more