Buongiorno,
sono un lavoratore dipendente full-time di un azienda che opera nel settore ICT.  Vorrei nel mio tempo libero avviare un attività di commercio elettronico di abbigliamento.
Considerando che verso già i contributi Inps in busta paga, sono tenuto ad ulteriori versamenti?
I due redditi (dipendente + partita iva) fanno cumulo ai fini del calcolo delle imposte?

Cumulo dei redditi da lavoro dipendente e partita iva

cumulo dei redditiPer quanto riguarda la contribuzione Inps, essendo un dipendente full-time, può già in fase di apertura partita iva richiedere l’esonero ed evitare così di versare ulteriori contributi. Per maggiori approfondimenti può leggere il nostro articolo “Dipendente e partita iva”.
Per quanto riguarda il secondo quesito, può se rispetta tutte le condizioni aderire al regime forfettario.
Si tratta di un regime contabile che prevede una tassazione agevolata con pagamento di un imposta sostitutiva del 5%.
Si chiama imposta sostitutiva proprio perché sostituisce Irpef ed addizionali regionali e comunali.
Questo le permetterebbe di evitare il cumulo dei redditi con quello da dipendente ed evitare così una tassazione più elevata.
Le ricordo infine che il titolare di partita iva non può presentare il mod. 730, ma è tenuto obbligatoriamente a presentare il mod. unico per dichiarare tutti i suoi redditi.