E’ di poche ore la decisione della Conferenza Unificata di adeguarsi ad una delle direttive più importanti sul tema energetico, con delle nuove regole circa la compilazione dell’attestato di prestazione energetica dal primo Ottobre 2015 e la presenza di maggiori informazioni per valutare e confrontare l’efficienza energetica di più edifici.

Attestato prestazione energetica: novità

attestato prestazione energeticaLe nuove regole sulla compilazione dell’attestato di prestazione energetica, fanno parte di un progetto di riforma del paese per dare finalmente attuazione alla direttiva 2010/31/UE e prevede tre importantissime fasi:

  • Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entro il prossimo 28 giugno 2015 del nuovo decreto sulla prestazione energetica, in modo da riessere ammessi a nuovi fondi strutturali della programmazione Europea 2014-2020.
  • Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale sul Decreto dei requisiti minimi di efficienza energetica degli immobili (in modo da completare il processo di riforma del settore).
  • Possibilità di slittamento per la compilazione dell’attestato di prestazione energetica al prossimo Ottobre, in modo da garantire ai tecnici abilitati di comprendere appieno tutte le nuove modalità sulla prestazione energetica.

Primo Ottobre quale ultima data per le nuove regole sulla certificazione energetica

Il nuovo fattore temporale di Ottobre, è reso in particolare fondamentale proprio in virtù dei nuovi aspetti pratici previsti in sede di rilascio della certificazione energetica da parte dei tecnici abilitati e per un migliore utilizzo del relativo software.

Sono stati infatti introdotti sia dei consigli e delle raccomandazioni per favorire interventi più mirati sull’immobile sul fronte energetico e sia dei sistemi di classificazione delle performance energetiche standard per tutte le Regioni Italiane, in modo da evitare una dispersione dei dati.

Ad esempio nella compilazione della certificazione energetica, sarà dato ampio spazio alle informazioni sull’efficienza energetica per poter confrontare eventualmente tali dati tra più edifici.

Più informazioni per conoscere la qualità energetica di un edificio

Tra le ultime novità in vigore dal primo ottobre 2015 per la certificazione della prestazione energetica, anche due interventi per agenzie immobiliari e sistema informativo nazionale.

Nel primo caso con uno schema di annuncio per la vendita o la locazione per l’esposizione delle agenzie immobiliari, con criteri uniformi circa le informazioni sulla qualità energetica di un edificio.

Nel secondo caso, con la creazione di un sistema informativo a carattere nazionale, realizzato da Enea (l’ente pubblico per la ricerca nel settore delle nuove tecnologie, energia e ambiente) che dovrà essere consultato da Regioni e Province autonome per gli attestati di prestazione energetica.