Tutte le imprese che operano nel settore agricolo, possono usufruire di una particolare agevolazione fiscale, quale l’utilizzo di un credito d’imposta sulle spese di investimento di infrastrutture informatiche o per avviare un e-commerce sui prodotti agricoli.

Le domande possono essere presentata dal 20 al 28 febbraio 2016 e per tutte le spese sostenute nel periodo tra il 14 marzo e il 31 dicembre 2015, fermo restando il rispetto dei requisiti di legge previsti per la concessione della agevolazione sul credito d’imposta del commercio elettronico.

Credito d’imposta per investimenti tecnologici delle imprese operanti nel settore agricolo

Il credito d’imposta sulle spese di investimento di infrastrutture informatiche per le imprese operanti nel settore agricolo, sono state introdotte dal D.L n. 91 del 2014 (convertito con legge n. 116 del 2014) per aiutare le suddette categorie di piccole imprese ad avviare un e-commerce  con un notevole abbattimento dei principali costi operativi.

Sono infatti ammissibili come spese da poter sostenere con l’utilizzo di un credito d’imposta, solo quelle inerenti allo sviluppo dell’e-commerce o per spese di hardware e software informatici da utilizzare nella impresa agricola. Mentre rispetto ai beneficiari della suddetta agevolazione fiscale, si fa riferimento sia a piccole e medie imprese produttrici di prodotti agricoli (della pesca e dell’agricoltura) e sia alle piccole e medie imprese produttrici di prodotti agroalimentari (della pesca e dell’acquacoltura).

Circolare Ministero delle politiche agricole sul credito d’imposta per investimenti tecnologici

E’ inoltre intervenuta una recente circolare del Ministero delle politiche agricole (la numero 67351 dell’ 8 ottobre 2015) al fine di fornire utili informazioni circa le modalità di utilizzo del credito d’imposta e di come poter presentare richiesta per l’agevolazione fiscale.

In particolare sono ammesse solo le spese sostenute per nuovi investimenti nelle piccole e medie imprese operanti nel settore agricolo (agroalimentare, della pesca e dell’acquacoltura) eseguite dal 14 marzo 2015 al 31 dicembre 2015 e certificate dalla relativa fattura. Superata tale fase, sarà necessario poi procedere all’invio delle domande per la concessione del credito d’imposta nel periodo compreso tra il 20 e il 28 febbraio 2016 all’indirizzo pec delle politiche agricole compilando tutti i dati su:

  • Modulo di domanda per l’attribuzione del credito d’imposta.
  • Attestazione delle spese sostenute per il credito d’imposta (ed eseguite tra il 14 marzo e il 31 dicembre 2015).
  • Compilazione della dichiarazione sulla fruizione di agevolazioni in regime de minimis e dichiarazione sul cumulo con altri aiuti di Stato.

Per ulteriori informazioni sul nuovo credito d’imposta per le imprese operanti nel settore agricolo, per scaricare la circolare o per visionare la modulistica in precedenza citata, è attiva anche una sezione specifica sul portale web delle politiche agricole, disponibile al seguente indirizzo: www.politicheagricole.it alla voce impresa e credito d’imposta.

Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy