Il Ministero dello Sviluppo Economico ha appena pubblicato un nuovo bando sull’internazionalizzazione, a favore di quelle imprese che desiderano entrare nei mercati internazionali e che potranno contare su sostegni economici e figure specializzate per raggiungere in modo più efficace tale scopo.

Obiettivi e figure previste con il nuovo voucher per l’internazionalizzazione

Il voucher per l’internazionalizzazione promosso dal Ministero dello Sviluppo economico, punta a sostenere le piccole e medie imprese in termini di competitività con nuovi strumenti per accedere ai mercati internazionali. In particolare sono stati stanziati 10 milioni di euro per concedere dei contributi a fondo perduto e per un ammontare di 10.000 euro, a tutte quelle imprese che presenteranno una domanda telematica nei tempi previsti.

Tra l’altro il contributo a fondo perduto, potrà essere utilizzato per coprire i costi legati alla presenza di una figura specializzata come il Temporary Export Manager (TEM) che si occupi di studiare e progettare tutti i programmi necessari per il miglior inserimento delle Piccole e medie imprese a livello internazionale.

Requisiti per partecipare al nuovo bando per l’internazionalizzazione

Il nuovo bando per l’internazionalizzazione è rivolto a piccole e medie imprese e a start- up con progetti di inserimento in ambito internazionale, con un requisito aggiuntivo nel caso di Pmi di un fatturato minimo di almeno 500.000 euro.

Tali imprese potranno inoltre accedere al voucher di 10.000 euro per l’inserimento di un TEM per un periodo di almeno sei mesi, solo se contribuiranno a loro volta con un finanziamento al progetto, con la somma di 3000 euro e rispetteranno una scelta del Temporary Export Manager in un apposito elenco predisposto dal Ministero dello Sviluppo economico (ossia di consulenti non esterni e selezionati come parte integrante del bando).

Tempi e modalità per la presentazione delle domande per accedere al voucher

Il ministero dello sviluppo economico è intervenuto infine anche sulle modalità di presentazione della domanda per le figure di temporary export manager e per accedere al voucher di 10.000 euro a favore delle PMI.

Per le figure specialistiche, sarà necessario dimostrare una forte esperienza nella gestione dei processi di internazionalizzazione, una buona conoscenza della lingua inglese e presentare domanda entro il termine massimo del 20 luglio 2015.

Per le Pmi, invece, la domanda deve essere eseguita in modalità telematica sul portale del Ministero, con una registrazione a partire dal primo settembre 2015 per ottenere le password relative alla gestione delle differenti fasi stabilite nel bando, quale il modulo di richiesta per compilare la domanda (a partire dal 15 settembre) e dell’invio definitivo tra il 22 settembre e il 02 ottobre 2015.