imagesE’ una sentenza a dir poco storica, viste le cifre, quella emanata dal tribunale di Campobasso,che con la sentenza del 10 ottobre scorso ha condannato una banca del luogo a restituire al proprio cliente una somma di ben 705.272,22 euro.
L’istituto di credito applicando la capitalizzazione trimestrale degli interessi, cosiddetto anatocismo bancario aveva fatto aumentare il proprio credito nei confronti dell’imprenditore.
Il cliente rivolgendosi ad un noto avvocato del posto, pretendeva la restituzione di quanto indebitamente percepito dalla banca. Ricorso accolto e banca condannata.
Ricordiamo come i termini di prescrizione sono fissati in dieci anni e per sospendere i termini basta semplicemente inviare una raccomandata alla sede legale della banca.