La compilazione o l’integrazione del nuovo 730/2015 partirà dal prossimo 15 aprile 2015 mediante una procedura telematica sul portale dell’Agenzia delle Entrate, per confermare (anche autonomamente) o integrare i propri dati fiscali (con l’ausilio di Caf e professionisti abilitati).

Documenti obbligatori per una corretta compilazione del 730/2015

Il contribuente è tenuto quindi a rispettare delle nuove modalità per la compilazione della dichiarazione dei redditi, oltre che alla presentazione di una serie di documenti necessari sia per una corretta compilazione e sia in caso di successivi controlli fiscali.

Tra i principali documenti 730/2015 è possibile ritrovare:

  • La nuova certificazione unica (che sostituisce il vecchio Cud e certifica i redditi da lavoro del 2014).
  • Scontrini e fatture intestate a contribuenti o familiari a carico (al fine di accedere alle agevolazioni fiscali per le spese mediche o per le spese d’istruzione).
  • Ricevute di bonifici bancari e fatture che attestino il costo sostenuto e obbligatorie per l’accesso alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie.

La delega per l’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata per i Caf

Se invece il contribuente decide di affidarsi ad un Caf per inserire delle integrazioni nel nuovo modello 730/2015, è tenuto a rilasciare una specifica delega ai suddetti professionisti (vedi qui: fac simile delega 730). Per rilasciare tale delega è necessario presentare la propria carta d’identità e la tessera sanitaria, oltre che la firma di un modello di delega dell’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata da parte del Caf.

Con tale modalità, inoltre, il contribuente non sarà più soggetto all’obbligo di richiesta del Pin sul portale dell’Agenzia delle Entrate e tutte le procedure del caso saranno completate dal Caf di riferimento. Viceversa con la mancata delega al Caf per l’accesso alla dichiarazione dei redditi precompilata, non sarà possibile per tali strutture assumere la responsabilità di accettare, integrare e presentare la nuova dichiarazione dei redditi 2015.

Richiesta del Pin da parte del contribuente per l’accesso diretto

Nel caso invece in cui il contribuente voglia accedere autonomamente al proprio modello precompilato della dichiarazione dei redditi, dovrà collegarsi al portale dell’Agenzia delle Entrate e inserire delle credenziali di riferimento. Nello specifico dovrà essere richiesto un Pin direttamente sul portale dell’Agenzia oppure mediante delle modalità alternative (quali la richiesta telefonica al numero 848.800.444 o presso gli uffici territoriali).

La prima parte del codice Pin sarà subito rilasciata al contribuente, mentre per la seconda parte presso il proprio domicilio è previsto un tempo medio di due settimane (dall’invio della richiesta). Solo dopo aver ricevuto il Pin completo e a partire dal 15 aprile 2015, sarà possibile consultare, stampare, accettare o integrare il proprio modello precompilato.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy