Le spese veterinarie possono essere oggetto di una detrazione fiscale, se sostenute per la cura dei propri animali di casa, nei limiti della parte eccedente la franchigia di 129,11 euro e per un massimo di 387,34 euro all’anno.

Spese da poter detrarre

 Sono previsti due particolari casi per detrarre dal modello 730 le spese veterinarie:

  • Acquisto di medicinali, per detrazioni fiscali su spese certificate con regolare fattura o scontrino fiscale. E che attestino la natura e la quantità dei farmaci acquistati, con un codice identificativo del farmaco e il codice fiscale del proprietario dell’animale.
  • Spese per acquisti di cani guida, per detrazioni fiscali su spese sostenute da non vedenti per un acquisto di un cane guida. Tuttavia c’è da specificare che tale detrazione spetta per l’acquisto di un solo cane in un periodo di quattro anni, salvo casi di perdita dell’animale.

 

Voci da compilare

Le spese veterinarie possono essere indicate con il codice 29,nella sezione I quadro E del modello 730, nei righi da E8 a E12. La detrazione spetta solo in caso di spese sostenute per la cura di animali legalmente detenuti a scopo di compagnia o per lo svolgimento di attività sportive.

 

Nel caso di acquisti di medicinali o per i costi sulle prestazioni del veterinario, è necessario un giustificativo del pagamento effettuato per le cure del proprio animale (mediante scontrino fiscale o pagamenti tramite bonifico). Mentre l’importo massimo da detrarre è di 387,34 euro all’anno indipendentemente dalle spese maggiori sostenute.

 

Vale a dire che su spese veterinarie di 400 euro per acquisti di medicinali comprovati da scontrino fiscale, sarà inserito nel 730 l’importo di 387 euro. Dal suddetto importo sarà poi sottratta la parte eccedente la franchigia di 129,11 e calcolata la detrazione fiscale del 19%.

 

Casi specifici per le detrazioni dei cani per non vedenti

Nel caso di spese per acquisti di cane guida, bisognerà utilizzare il Rigo E5 e sarà possibile ottenere la detrazione sul totale del costo sostenuto. E’ possibile inoltre ripartire tale detrazione anche in quattro rate annuali.

L’importo massimo per la detrazione dell’acquisto del cane guida è di 18.075,99 euro, comprensivo anche del limite consentito per le spese di acquisto per autoveicoli adibiti al trasporto del non vedente. Tale detrazione può essere fruibile sia dal disabile e sia dal familiare che presenta fiscalmente a carico tali soggetti.

Spetta infine anche una detrazione per il mantenimento del cane guida pari ad una cifra forfetaria di 516,46 euro e che a differenza dei casi esaminati in precedenza, non richiede di documentare i costi effettivamente sostenuti.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy