730-situazioni-particolariIl D.L. del ‘fare’ consente anche a chi ha perso il posto di lavoro e non ha un sostituto  d’imposta di utilizzare il modello 730 per ottenere velocemente i rimborsi, se spettanti.
La disposizione si applica in realtà dalle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2014, ma già da quest’anno i soggetti interessati possono consegnare, entro il 30 settembre, il  modello denominato 730 situazioni particolari ad un Caf o a un professionista abilitato, purché emerga un credito. Le istruzioni (vedi provvedimento delle Entrate del 22 agosto e circolare 28/E) dicono che Caf e professionisti devono essere particolarmente accorti. Nel frontespizio del 730 va valorizzata la casella ‘Situazioni  particolari’ con il codice ‘1’. Affinché il 730 non venga scartato è necessario che il saldo contabile finale sia sempre a credito. Nelle annotazioni del modello 730-3 Caf o professionista abilitato devono comunicare l’importo a credito che sarà corrisposto. Il rimborso inferiore a 13 euro non viene erogato. L’intermediario deve allegare il 730-4 al modello 730/2013 e trasmetterlo in via telematica.

Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi approfondimenti pubblicati nel blog

TROVA-FINANZIAMENTI

RICHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Inserire il codice di sicurezza
captcha
Accetto la politica privacy