All’interno del sito dell’Agenzia delle Entrate sono disponibili, divisi in tre elenchi, tutti i dati degli enti del volontariato, degli enti della ricerca scientifica e delle associazioni sportive che, dopo i termini, hanno fatto la domanda di iscrizione al 5 per mille. Per i soggetti che sono interessati, si potrà effettuare l’iscrizione e regolarizzare la posizione entro il 30 settembre 2014.

Per tutte le associazioni sportive dilettantistiche, basterà inviare la documentazione integrativa alle Direzioni Regionali per le Onlus e gli enti di volontariato agli uffici territoriali del Coni. Per gli enti della ricerca scientifica, invece, ci si dovrà rivolgere al Miur. E’ opportuno far presente che comunque, in ogni caso, è previsto il versamento di una sanzione pari a 258 euro attraverso il modello F24 con codice tributo 8115. Gli enti di volontariato dovranno presentare la domanda d’iscrizione agli elenchi dell’Agenzia delle Entrate.

Entro il termine del 7  maggio 2014, e dal 21 marzo 2014, gli Enti hanno dovuto trasmettere telematicamente le istanze anche se la stessa era stata presentata a esercizi precedenti. Nel caso in cui il termine richiamato non sia stato rispettato, gli enti di volontariato potranno prendere parte al reparto delle quote del cinque per mille, a patto che presentino le domande di iscrizione, provvedendo alle integrazioni documentali entro il 30 settembre 2014. Anche tutte le associazioni sportive dilettantistiche hanno potuto prendere parte al riparto del 5 per mille per l’anno 2014, presentando la domanda di partecipazione.

Come detto prima, il termine per poter presentare le istanze era fissato per il 7 maggio 2014 ma la partecipazione al riparto delle quote del 5 per mille è aperto anche a tutti gli enti che presentano la domanda di iscrizione entro il 30 settembre 2014, provvedendo al versamento di una sanzione pari a 258 euro. Anche in tal caso, tutti i requisiti per poter accedere ai benefici dovranno essere posseduti alla data della scadenza della presentazione della domanda di iscrizione che è stata fissata al 7 maggio 2014.

Per quanto concerne le associazioni sportive dilettantistiche, è opportuno un ulteriore adempimento: tutti i legali rappresentanti delle associazioni sportive dilettantistiche, che sono iscritte nell’elenco, dovranno procedere alla spedizione di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà  entro il 30 giugno 2014. Con questo documento si potrà dimostrare la presenza dei requisiti richiesti per poter completare l’iscrizione. La dichiarazione dovrà essere spedita, attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno, all’Ufficio del Coni.